federalberghi sicilia

U.R.A.S. - unione Regionale Albergatori Siciliani

benvenuti in sicilia

benvenuti in sicilia

benvenuti in sicilia

benvenuti in sicilia

Cala il buio sugli alberghi siciliani

17 Dicembre 2012

Questo e' l'esito dell'assemblea straordinaria regionale, indetta da Uras/Federalberghi Sicilia che ha visto riuniti tutti gli operatori turistici il 12 dicembre a Cefalu'.  Il prossimo 17 dicembre tutti gli alberghi della regione (circa 1200) effettueranno una giornata con luci spente, e la decisione e' stata presa in maniera congiunta sia da Federalberghi che da Confindustria Alberghi e Turismo.  "Abbiamo consegnato un promemoria - dichiara Nico Torrisi presidente Uras/Federalberghi Sicilia - di questioni urgenti all'assessore Vancheri, che si e' impegnata a discuterlo in giunta la settimana prossima. Pertanto abbiamo deciso di sospendere al momento la serrata delle imprese in attesa del confronto con il Governo Crocetta che confidiamo possa essere produttivo.” I dati scoraggianti presentati in assemblea, dimostrano come l’occupazione alberghiera sia precipitata ulteriormente passando dal 30% al 24% lasciando vuota per oltre il 75% la propria disponibilità annuale. L’intero comparto vive un disagio che coinvolge non soltanto le imprese ricettive alberghiere ed extralberghiere, ma anche le attività di ristorazione e le aziende balneari, determinando quella che è l’attuale crisi occupazionale che sta scontando il settore. "Vogliamo una politica di defiscalizzazione per le imprese del turismo – dice Nicola Farruggio, vicepresidente Uras/Federalberghi Sicilia e presidente di Federalberghi Palermo – e almeno pari attenzione rispetto ad altri comparti.Richiediamo l’introduzione di zone franche e una politica di tributi locali che aiuti gli imprenditori a sostenere la concorrenza estera.”